Google+ Followers

giovedì 11 aprile 2013

Le polistirose

Come sempre, quando inizio l'esplorazione di un nuovo materiale da ri-usare me ne innamoro. Funziona così: qualcosa che non ho buttato perchè me ne piace la forma o il colore o la consistenza mi guarda tristemente dalla pila di cose in attesa, fino a che non sta per finire tra i rifiuti. Ma chissà come mai, nel tragitto fino all'opportuno contenitore della differenziata, mi viene l'idea giusta. Così, sospesa tra l'estro e la patologia, mi metto all'opera. Il confine tra la creatività riciclona e l'accumulo compulsivo è sottilissimo. Poi,  meno male, arriva l'ispirazione, nutrita e confortata da centinaia di immagini condivise nel web...
Così nasce la mia idea personale, non necessariamente originale, come spesso scopro navigando in rete, come queste "polistirose"
ricavate dalle vaschette degli ortaggi, che mi sono valse due scottature con la colla a caldo dei polpastrelli, e che insieme alla scatola con coperchio su cui poggiano, sono in attesa di diventare...il resto alla prossima puntata!

.